“La verità è figlia del tempo? Diritto e verità nel tempo dell’incertezza”

MONCALVO dal 25 al 28 Settembre 2018

In un mondo che cambia vorticosamente e, all’apparenza, senza una precisa meta non vi è più il tempo per la “narrazione”, per il racconto e la memoria. Ma come è possibile creare il futuro in assenza del passato concentrandosi solo su un presente che neppure ci appartiene, un presente privo, appunto, di “narrazione”?
Il diritto e con esso i diritti sono come vessilli di un potere che li sbandiera ma non crea le condizioni perché possano affermarsi. Sono diritti solamente annunziati. Il diritto è visto dai più come un luogo astruso, fatto di regole e pronto per sotterfugi da azzeccagarbugli, non più latinorum, pur sempre incomprensibile ai più. Pensiamo che non debba essere più così.
È ora il momento di condividere esperienze narrative che possano avvicinare al diritto e che viceversa possano ricondurre il diritto ad interessarsi dei problemi veri della vita quotidiana. Parlare di diritto, narrandone la vita è un esercizio utile alla comunità ma indispensabile agli operatori del diritto.

Info: formazione@keyeditore.it


Login

Registrati al sito