I conflitti di vicinato

Il lavoro passa in rassegna le fattispecie codicistiche che compongono la materia dei rapporti di vicinato, commentando le regole concernenti le distanze legali tra costruzioni e le distanze per l’apertura di luci o vedute, quelle relative alle modalità da osservare per altre opere o attività, come lo scavo di pozzi o fossi, il piantamento di alberi o di apiari, l’ingresso legittimo nel fondo e gli atti emulativi, viste come potenzialmente lesive delle facoltà del proprietario; un particolare riguardo è riservato alle questioni concernenti le immissioni. Successivamente, l’autore espone le varie forme di tutela giudiziaria degli interessi del proprietario danneggiato, rappresentate dalle molteplici azioni disponibili: l’azione reale e/o l’azione personale, in relazione al bene da tutelare (la proprietà o il diritto di credito) quindi l’azione ripristinatoria e/o l’azione risarcitoria (da individuare a seconda del petitum che più convenga) e infine l’inibitoria e la possessoria, nei casi di urgenza di tutela. Vi sono infine cenni sulle convenzioni tra vicini in deroga ai criteri legali di vicinato, e sull’applicabilità degli stessi nell’ambito del condominio.

Compra subito Anteprima Aggiornamenti

Attenzione!

Devi eseguire il login per visualizzare il PDF in anteprima di questo libro.

×

Attenzione!

Devi eseguire il login per visualizzare gli aggiornamenti di questo libro.

×

Login

Registrati al sito