Il processo civile telematico. Glossario Informatico Vol.1

«Tutti sappiamo, o dovremmo sapere, che la dimensione massima di un allegato depositabile nel processo civile telematico è pari a 30 mega. E che il documento informatico deve essere in formato pdf testo e non pdf immagine. E che esso non può contenere macro, campi variabili ed elementi attivi. E che i formati compressi utilizzabili sono solo “.arj” “.rar” e “.zip”. E che per accedere ai servizi telematici messi a disposizione degli avvocati occorre munirsi di smart card o token USB. O che, infine, per apprendere rapidamente le principali tecniche operative sono disponibili dei tutorial online.
Ma conosciamo altrettanto bene che significa “mega”, che differenza c’è tra un file “pdf testo” ed un “pdf immagine”, cos’è una “macro”, un “campo variabile” o un “elemento attivo”, cos’è un “file compresso” e i relativi formati, etc.?
Se le vostre risposte alle domande appena poste sono tutte affermative, questa introduzione al significato delle principali parole dell’informatica (ne sono illustrate, direttamente, o per richiamo, oltre trecento) non vi sarà di grande aiuto.

Compra subito Anteprima Aggiornamenti

Attenzione!

Devi eseguire il login per visualizzare il PDF in anteprima di questo libro.

×

Attenzione!

Devi eseguire il login per visualizzare gli aggiornamenti di questo libro.

×

Login

Registrati al sito