La disciplina societaria e civilistica dei titoli di debito

Dalla riforma societaria del 2003, passando attraverso la legge sul risparmio 28 dicembre 2005, n. 262, e finendo con la disciplina dettata dall’art. 32, 19º-26º co., d.l. 22 giugno 2012, n. 83, conv. con modificazioni in l. 7 agosto 2012, n. 134, c’è stato un fiorire di disposizioni riguardanti l’indebitamento delle società azionarie. Gli studi solitamente condotti dalla dottrina (e le non troppo frequenti sentenze) abbracciano i profili societari dell’emissione obbligazionaria e, più in generale, dei titoli di debito. Sono invece rari i contributi dottrinali che considerano i profili civilistici, derivanti dal collegamento delle norme sui titoli di debito con gli artt. 1992-2027 c.c. L’originalità del presente lavoro, dunque, consiste nel premettere l’analisi dei profili civilistici alla disamina dei soggetti e delle tecniche mediante cui raccogliere capitale senza coinvolgere il finanziatore nelle sorti della società emittente, come invece avviene sottoscrivendo i titoli rappresentativi del suo capitale di rischio.

Compra subito Anteprima Aggiornamenti

Attenzione!

Devi eseguire il login per visualizzare il PDF in anteprima di questo libro.

×

Attenzione!

Devi eseguire il login per visualizzare gli aggiornamenti di questo libro.

×

Login

Registrati al sito