La protezione dei soggetti deboli

La presente opera, senza alcuna pretesa di completezza e fuori dai canoni accademici, vuole rappresentare una lettura semplice e pratica della parte del codice civile inerente gli strumenti predisposti dal legislatore per la tutela delle persone deboli.
La legge n. 6 del 9 gennaio 2004 ha aperto un’importante breccia nell’ordinamento giuridico italiano, cambiando radicalmente, dal punto di vista giuridico e sociale, il modo di porsi rispetto alle persone in difficoltà.
La L.n. 6/2004, infatti, ha inserito un istituto adattabile “su misura” sulla persona priva in tutto o in parte di autonomia nell’espletamento delle funzioni della vita quotidiana, trovando pratica applicazioni alle varie e diverse ipotesi di non autosufficienza, sia rispetto a forme di infermità temporanea che di disabilità psicofisica, sia rispetto a soggetti in età avanzata o semplicemente necessitanti supporto.
Ad oggi, l’amministrazione di sostegno rappresenta la “stella polare” del sistema e gli ulteriori strumenti – interdizione e inabilitazione – sono relegati in una posizione di secondo piano, de facto inapplicati da diversi giudici di merito.
A concludere il percorso intrapreso dal legislatore con la legge del 2004 si auspica a stretto giro l’approvazione del progetto di legge di abrogazione dell’interdizione da diversi anni transitante in Parlamento.

Compra subito Anteprima Aggiornamenti

Attenzione!

Devi eseguire il login per visualizzare il PDF in anteprima di questo libro.

×

Attenzione!

Devi eseguire il login per visualizzare gli aggiornamenti di questo libro.

×

Login

Registrati al sito