La responsabilità per fatto altrui

La ricerca ha delineato una ricostruzione sistematica di alcune figure di responsabilità per fatto altrui, disciplinate dal nostro codice civile, sottolineandone profili storici, applicativi e interpretazioni giurisprudenziali.
La disamina si sofferma sulle peculiarità degli istituti della responsabilità del soggetto, incapace e non imputabile e del rapporto imputabilità/colpa, individuando alcuni profili originali nella ricerca degli strumenti giuridici effettivamente operativi allo scopo di salvaguardare l’interesse del soggetto danneggiato, contemperando l’esigenza di tutelare il danneggiante incapace.
L’analisi approfondisce anche la figura dell’art. 2048 c.c., in tema di responsabilità dei genitori, alla luce delle nuove disposizioni previste dalla legge 219/2012 sullo stato unico di figlio, in particolare verificando se possa parlarsi di una responsabilità presunta iuris tantum o di una responsabilità oggettiva.
Non mancano riferimenti e osservazioni, inoltre, sulle tipologie di danni che potrebbero dare luogo a responsabilità per fatto altrui, nel rapporto con i tutori, i precettori, gli insegnanti e gli istruttori sportivi, nonché con gli istituti scolastici, in ipotesi di attività ludico-sportive, o di comportamenti di bullismo.

Compra subito Anteprima

Attenzione!

Devi eseguire il login per visualizzare il PDF in anteprima di questo libro.

×

Login

Registrati al sito