La ristorazione in abitazione privata

Andare a pranzo o a cena a casa di qualcuno per assaporare e degustare ingredienti e pietanze preparate da un cuoco appassionato e occasionale, sperimentando la cucina originale di luoghi frequentati abitualmente o in occasione di un viaggio, il tutto al di fuori di locali e ristoranti tradizionali.
Tutto ciò prende il nome di ristorante domestico da preferirsi secondo l’Accademia della Crusca all’anglicismo home restaurant, e consiste nella possibilità offerta a chiunque ami mettersi ai fornelli di aprire le porte del proprio appartamento ad amici, conoscenti, o perfetti sconosciuti che, in cambio di un contributo alla spesa, hanno la possibilità di partecipare ad un evento culinario.
Sempre più frequente, ai fini della realizzazione di un simile evento, il ricorso al web e ad applicazioni mobili specifiche che sfruttano la comunicatività dei social network.
Tuttavia, ad una sempre maggiore espansione del fenomeno, fa da contraltare un vero e proprio vuoto legislativo, circostanza che non fa che “alimentare” sempre più accese discussioni con la ristorazione tradizionale.
Da qui l’idea di offrire al lettore, in un ambito come quello della ristorazione a domicilio, così innovativo, originale e in continua evoluzione, la possibilità di ripercorrere le tappe di un percorso normativo il cui approdo definitivo appare ancora oggi lontano.

Compra subito Anteprima Aggiornamenti

Attenzione!

Devi eseguire il login per visualizzare il PDF in anteprima di questo libro.

×

Attenzione!

Devi eseguire il login per visualizzare gli aggiornamenti di questo libro.

×

Login

Registrati al sito