Mobbing e perdita di chance nel rapporto di lavoro sportivo

La problematica del mobbing, ed i suoi rapporti col lavoro sportivo (professionistico e dilettantistico). Alla luce delle specificità – sul piano regolamentare – del lavoro sportivo (professionistico in particolar modo) vengono analizzate le problematiche relative ad eventuali pratiche “mobbizzanti” che si possono verificare in tale particolare tipologia di lavoro, anche attraverso l’analisi della giurisprudenza federale registratasi in materia.
Oltre che le posizioni apicali rivestite in seno ai sodalizi sportivi, vi sono, infatti, altre posizioni – quale, ad esempio, l’allenatore – che esercitano un forte potere direttivo e disciplinare nei confronti degli atletitesserati.
Questi, peraltro, oltre ad essere destinatari di precisi obblighi (previsti sia dal contratto individuale, sia dal contratto collettivo di categoria) sono titolari di altrettanti diritti nei confronti dei club con cui sottoscrivono il loro contratto d’ingaggio.
L’opera tende a ricostruire – anche attraverso un approccio critico – tali problematiche, attraverso un ampio richiamo della casistica giurisprudenziale (statale e sportiva) registrata si in materia.

Compra subito Anteprima Aggiornamenti

Attenzione!

Devi eseguire il login per visualizzare il PDF in anteprima di questo libro.

×

Attenzione!

Devi eseguire il login per visualizzare gli aggiornamenti di questo libro.

×

Login

Registrati al sito